A world leader in embedded and mobile software.
Wind River Italy
CONTACT US  Bookmark and Share
Wind River Italia : Centro Stampa : Rassegna Stampa : 2007 News Releases
Versions: US IT FR DE 

Wind River migliora le proprie soluzioni di On-Chip Device debugging per rispondere alla crescente complessità nello sviluppo di dispositivi multicore e Linux

Un nuovo upgrade e maggior supporto offrono ai clienti una soluzione completa per accelerare il time-to-market

Torino — 2 Aprile 2007 — Wind River Systems, Inc. (NASDAQ: WIND), ledear globale nel settore della Device Software Optimization (DSO), annuncia oggi nuovi miglioramenti all’edizione Wind River Workbench® 2.6.1 On-Chip Debugging Edition, il toolset completo per lo sviluppo di dispositivi software finalizzato a diminuire le complessità di chip debugging. La nuova versione di Wind River Workbench, OCD Edition, offre una serie di strumenti per lo sviluppo e il debugging di Linux che non richiede nessun tipo di instrumentazione del kernel e delle sue applicazioni, e mette a disposizione degli utilizzatori di dispositivi multicore un ambiente di sviluppo basato su standard con un supporto ancora più ampio.

"Wind River è a conoscenza delle frequenti difficoltà cui vanno incontro gli sviluppatori quando fanno il debug di progetti di dispositivi a 32 e a 64 bit" afferma Sandy Orlando, Vice President e General Manager of Wind River On-Chip Debugging. "Con la nuova versione di Workbench toolset per il debugging on-chip, Wind River offrirà ai clienti una serie completa di tool di sviluppo basati su Eclipse, che consentirà di utilizzare sfruttare le più attuali innovazioni hardware, comprese le tecnologie multicore e multiprocessing".

Miglioramenti a Workbench 2.6.1, OCD Edition:

  • Supporto Multicore allargato: Tra le soluzioni di sviluppo JTAG leader di settore, il prodotto offre supporto per il debug di complessi progetti di dispositivi offrendo al contempo Ethernet a connettività JTAG (Joint Test Action Group)/EJTAG (Enhanced Joint Test Action Group) /BDM (Background Debugging Mode) a un’ampia gamma di sistemi operativi e processori a 32 e 64 bit. Inoltre, l’upgrade della soluzione offre il vantaggio di poter effettuare il debugging di molteplici dispositivi nella stessa catena di scansione. I clienti sono ora in grado di effettuare il debugging completo di otto dispositivi contemporaneamente e di condividere un’unica unità ICE (In-Circuit Emulator) su reti di numerosi sviluppatori per un’ampia gamma di nuovi processori multicore.
  • Miglioramento della funzionalità di debug Linux: Wind River Workbench for On-Chip Debugging offre agli sviluppatori la capacità di effettuare il debug del kernel, delle User Application e delle shared libraries, senza nessun tipo di instrumentazione di codice . Questo significa che Workbench OCD consente agli sviluppatori di potenziare e allo stesso semplificare le fasi di debug, grazie alla possibilità di effettuare debugging da uno stesso contesto del kernel e delle applicazioni, laddove magari l’istrumentazione del codice non è applicabile (e.g. mancanza di connessione TCP). Quindi, Workbench OCD permette di vedere entrambi i contesti di applicazioni di sistema e applicazione utente rendendo più semplice il debug di problematiche legate all’interazione di sistema-applicazione.
  • Miglioramento dell’usabilità: Workbench OCD, un ambiente di sviluppo JATG leader di settore basato su Eclipse per il bring-up di hardware attraverso lo sviluppo di applicazioni, offre ulteriori plug-in a Eclipse in forma di nuovi "View" che mirano a migliorare l’ambiente di sviluppo di Eclipse per sviluppatori di dispositivi software e il bring-up iniziale dell’hardware.

Le nuove caratteristiche di Workbench Eclipse Plug-In "View":

  • Utility Quick Target Launch Utility: Consente agli sviluppatori di dispositivi software di definire facilmente connessioni cross-target. Tramite Workbench OCD gli sviluppatori possono connettersi ad un target, semplicemente scegliendo dalla lista di connessioni definite, sia che esso sia in esecuzione (senza interrompere la normale esecuzione) sia inviando il sistema in reset. In questo modo l’utente può effettuare più velocemente il passaggio dalla selezione del target al debug di complessi problemi hardware e software.
  • Utility di Launch Configuration: Offre un workflow più efficiente e ottimizzato guidando gli sviluppatori in maniera intuitiva, andando attraverso le opzioni della configurazione richiesta per fare il set up del dispositivo in maniera corretta. Gli sviluppatori possono muoversi prontamente da un’area della utility di configurazione a un’altra, configurando solamente l’area relativa al dispositivo.
  • Ulitity di upload binario: Consente agli sviluppatori di selezionare graficamente un’area di memoria nel loro dispositivo, tra cui settori di Flash, ed eseguire l’upload dell’immagine in un file dal loro PC host. Il file può essere conservato, confrontato con altri file o utilizzato in altre aree di sviluppo.
  • Compare Utility: Consente agli sviluppatori di confrontare un’area selezionata di memoria sul loro dispositivo con un file su un PC host o sulla rete. Ogni differenza tra questi file sarà mostrata graficamente in Workbench editor view. Questa funzionalità può essere utilizzata per aiutare a identificare le differenze tra le immagini.

Supporto allargato
Wind River Workbench, On-Chip Debugging Edition, supporta un’ampia gamma di processori e sistemi operativi. Wind River ha ampliato il supporto per dispositivi multicore con il supporto ai seguenti processori:

  • Broadcom Sibyte: BCM1125, 1125H, 1250, 1255, 1280, 1455
  • Intel XScale: IOP 342
  • Freescale: MPC8641D Rev 2.0
  • PA Semi: PA6T-1682M

Inoltre, Wind River continua ad investire per supportare le principali architetture di dispositivi software tra cui:

  • ARM: ARM Thumb 2, Cortex M3 e SOCs da Freescale e ATMEL
  • CF: SoCs da Freescale
  • MIPS: SoCs da Broadcom
  • Power: PA Semi PA6T-1682M
  • PowerPC: SoCs da Freescale e AMCC
  • XScale: SoCs da Intel

I sistemi operativi supportati sono: il sistema operativo leader di settore VxWorks e Linux, oltre a kernel.org Linux e ThreadX di Express Logic. Altri sistemi operativi commerciali e sistemi operativi di proprietà in-house possono essere integrati dai Servizi Professionali di Wind River.

Ulteriori informazioni su Wind River Workbench 2.6.1, OCD Edition
Wind River Workbench 2.6.1, OCD Edition è venduto all’interno dei modelli di business Enterprise and Licensing di Wind River. Sono disponibili vari hardware, software e opzioni in bundle. Per saperne di più visitare il sito internet http://www.windriver.com/products/OCD/workbench_OCD/ o contattare inquiries@windriver.com.

A proposito di Wind River
Wind River è il leader globale nella device software optimization (DSO). Attraverso la tecnologia Wind River le aziende sono in grado di ottimizzare lo sviluppo del software per i propri apparati riducendo i costi e aumentando le prestazioni e l’affidabilità del prodotto. Le piattaforme Wind River integrano diversi sistemi operativi leader di mercato, strumenti di sviluppo, middleware e servizi per fornire una soluzione completa che risponda alla specifiche richieste di ciascun mercato verticale. Inoltre, riducono sforzi, costi e rischi ottimizzando al contempo qualità e affidabilità in tutte le fasi del processo di sviluppo del software di dispositivo, dall’idea iniziale al prodotto finito.

Fondata nel 1981, Wind River ha la sua sede in Alameda, California ed è presente con uffici e filiali in tutto il mondo. Per maggiori informazioni, visitate il sito http://www.windriver.com selezionando in basso il Paese o chiamate il numero +39 011 750 15 11.

# # #

Il logo Wind River è un marchio di Wind River Systems, Inc., e Wind River e VxWorks sono marchi registrati di Wind River Systems, Inc. Altri marchi utilizzati (in questo comunicato) sono di proprietà dei rispettivi proprietari.


Ufficio Stampa Wind River
 
Wind River s.r.l.
Marco Testa
Tel.: +39 011 24.48.487
 
Gennaro Nastri/Barbara Ghirimoldi
TEXT 100 Public Relations
Tel. 02-202021.1
windriver@text100.it